punto okPunto pass
Aiutaci a segnalare le barriere della tua città, per migliorare l'agibilità di strade, mezzi e strutture!

3 dicembre 2015 - Giornata dedicata alle scuole

Organizzata in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2015. Tema di questa edizione “Tutti a scuola di Pari Opportunità”.

13/7/2018 Santa Messa in memoria di Paolo Osiride Ferrero

Giovedì 19 luglio 2018 alle ore 18.00 presso il Duomo di Torino si celebrerà una messa in ricordo del professor Paolo Osiride Ferrero, storico presidente della Consulta ad un anno dalla scomparsa.

13/7/2018 Nodo Territoriale contro le discriminazioni

La Consulta per le Persone in Difficoltà è ufficialmente parte del Nodo Territoriale contro le discriminazioni promossa dalla Città Metropolitana di Torino.

13/7/2018 "Guida agli interventi a favore delle persone disabili"

La Regione Piemonte ha predisposto anche quest’anno la “Guida agli interventi a favore delle persone disabili". E’ consultabile on line e le copie cartacee sono disponibili presso le sedi degli Uffici per le relazioni con il pubblico.

6/7/2018 Riserva di sosta ad personam

La Delibera del 7 marzo 2017 in materia di criteri di assegnazione di stalli ad personam sta portando disagi a diverse persone con disabilità e alle loro famiglie. La CPD chiede ufficialmente di aprire un tavolo di discussione con l'assessore finalizzato al miglioramento della delibera.

6/7/2018 Ambulatorio per persone con disabilità a rischio!

La CPD esprime la sua preoccupazione per l'ambulatorio di Transitional Care delle Molinette che da marzo scorso non accetta più prenotazioni per prime visite. S’impegnerà al fianco delle associazioni affinché l’ambulatorio possa ritornare al suo normale funzionamento per garantire i diritti di cura delle persone con disabilità intellettiva e autismo.

Nick Vujicic - 12 luglio al PalaRuffini di Torino

9/6/2017

Immagine: Nick Vujicic - 12 luglio al PalaRuffini di Torino

«Desidero incoraggiare le persone a scoprire il loro potenziale e ad affrontare le difficoltà con fede, speranza, coraggio, in modo che possano realizzare i propri sogni».

Nato senza gambe né braccia, limitazione che lo ha portato ad affrontare un’infanzia difficile e un’adolescenza disperata, oggi gira il mondo come motivatore per divulgare un messaggio di fede e di speranza, aiutando le persone a superare i propri limiti.

Per la prima volta arriverà in Italia Nick Vujicic, che il 12 luglio sarà al PalaRuffini di Torino (Viale Bistolfi 19) per la conferenza: “Vita senza limiti. Un altro sguardo sulla vita”, prima data del suo tour europeo che lo porterà anche in Svizzera e in Francia. Una rara occasione per ascoltare e incontrare un personaggio noto in tutto il mondo, la cui vicenda ha commosso, motivato e incoraggiato migliaia di persone.

L’evento è organizzato dalla casa editrice Società Biblica di Ginevra – La Casa della Bibbia, in occasione dei cento anni dalla sua fondazione. Partner dell’iniziativa è Compassion, associazione non profit internazionale di cui Nick è sostenitore, attraverso la quale sono sostenuti a distanza oltre 1,8 milioni di bambini in 25 Paesi in via di sviluppo.

È attesa la partecipazione di 4.000 persone.

 

COSTI

– 10 euro biglietto intero

– 7 euro da 7 a 17 anni e per gruppi da 15 persone in su

– gratis under 7

– 10 euro per il tagliando “disabile su sedia a rotelle con accompagnatore”

I biglietti sono acquistabili direttamente presso la sede de La Casa della Bibbia, in Via Massari 189/A a Torino, oppure sul sito web www.nick2017.info/it

 

Nick Vujicic nasce in una famiglia di origine serba e trascorre gran parte della sua infanzia in Australia. Dopo il parto i suoi genitori scoprono che non avrebbe mai potuto correre né abbracciarli... A causa di una rara malformazione Nick era nato senza gambe e senza braccia. Superato il comprensibile shock iniziale, la coppia fa di tutto per aiutarlo a raggiungere il massimo dell’autonomia, ma nonostante il loro affetto e il loro impegno la sua disabilità lo porta a vivere momenti di crisi. A scuola è vittima di bullismo; la situazione per lui è così grave che all’età di 10 anni medita il suicidio, ma all’ultimo momento desiste, pensando al dolore che avrebbe causato ai suoi genitori. Da allora ha fatto molta strada e oggi non esita a dichiarare il suo amore per la vita. Nick ha imparato ad accettarsi e ha compreso che il suo esempio può essere fonte di ispirazione per molti. Dopo aver concluso gli studi e conseguito una laurea a doppio titolo in Economia aziendale e Pianificazione finanziaria, Nick si trasferisce in California dove incontra Kanae, che diventerà sua moglie e gli darà due figli.

Attualmente Nick gira il mondo come conferenziere e motivatore, dimostrando a tutti che la sua disabilità non lo limita in nulla. Grazie all’appendice che lui chiama “il mio cosciotto di pollo”, un piede con due sole dita posto alla base del tronco, Nick riesce a svolgere molte delle sue attività quotidiane (guidare la sedia a rotelle, telefonare, scrivere, usare il pc, nuotare e molto altro). Nick ha a cuore per i giovani e per questo organizza numerosi incontri con loro: lo scopo è quello di incoraggiarli a vivere al di là di ogni limite, inseguendo i propri sogni. Ha anche scritto quattro libri che raccontano la sua storia e le sue molteplici esperienze: proprio in questi giorni è in uscita in Italia “Vita senza limiti”, in cui parla della sua disabilità e della battaglia emotiva che ha combattuto mentre cresceva e imparava a convivere con il suo handicap come bambino, adolescente e adulto. Nel libro insiste sull’importanza di scoprire lo scopo della propria vita e di non mollare mai, nonostante le difficoltà e gli ostacoli.

I suoi video sono diventati virali su internet. Il più noto è probabilmente il cortometraggio “Il circo della farfalla”. Recentemente ha anche pubblicato su YouTube una serie di filmati motivazionali di circa un minuto. Nel 2010 alcuni suoi video divennero famosi in Italia grazie allo speaker Marco Galli di Radio 105 che, nel suo programma “Tutto esaurito”, fece appello ad Antonio Ricci di “Striscia la notizia” affinché li mandasse in onda, appello che venne prontamente esaudito, facendo conoscere la storia di Nick a tutto il Paese.

Un documentario sulla sua vita è stato in seguito trasmesso anche su Real Time e Deejay TV.

 

Vedi il video. 

Fonte: Joni and Friends Italia

Con il contributo di

Compagnia di San Paolo
Fondazione CRT

menu dx Gli amici della Consulta su Facebook I video della Consulta su Youtube

Per essere sempre aggiornato sulle attività della Consulta, iscriviti alla nostra newsletter:
22/10/2014 "Se Arianna": storia di una famiglia

"Se Arianna" è il titolo di un libro che racconta la storia di una ragazzina di 19 anni con disabilità grave e della sua famiglia.

9/9/2014 Siamo belli anche noi

Un viaggio di Franco Fontana tra le opere di Palazzo Madama a Torino. Una mostra. Un libro: emozioni e riflessioni.

28/7/2014 L'uomo che dipingeva il silenzio

È il silenzio che circonda il protagonista di questo intenso romanzo, ha sempre vissuto nel silenzio, Augustin, perché è nato sordo. Il libro è stato finalista all’Orange Prize for Fiction.