punto okPunto pass
Aiutaci a segnalare le barriere della tua città, per migliorare l'agibilità di strade, mezzi e strutture!

3 dicembre 2015 - Giornata dedicata alle scuole

Organizzata in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2015. Tema di questa edizione “Tutti a scuola di Pari Opportunità”.

17/11/2017 Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità
La CPD, Consulta per le Persone in Difficoltà, è lieta di annunciare la Conferenza stampa che aprirà il programma degli eventi della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2017
Appuntamento il 29 novembre alle ore 11.00 presso la Sala Conferenze del Museo Nazionale del Cinema.
17/11/2017 NIENTE SU DI NOI SENZA DI NOI

Il percorso “NIENTE SU DI NOI SENZA DI NOI: la convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità spiegata ai suoi protagonisti” inizia venerdì 24 novembre. Gli incontri sono rivolti a giovani con sindrome di Down o altra disabilità intellettiva dai 18 ai 30 anni e si terranno dalle ore 20.30 alle 22.30 presso la sede della Associazione in via Quintino Sella 17, Moncalieri.

10/11/2017 Vita indipendente per le persone con disabilità

Tavola rotonda promossa per il 13 novembre 2017 al Campus Luigi Einaudi di Torino dal Comitato Legge 162 Piemonte, movimento di persone con disabilità e familiari, con il sostegno del Centro Studi per i Diritti e la Vita Indipendente dell’Università di Torino, sezione del CIRCE (Cento Interdipartimentale di Ricerca sulla Comunicazione).

3/11/2017 Vogliamo un sostegno scolastico di qualità

Istituti Tecnici Professionali: insegnanti Diplomati senza specializzazione possono accedere ai posti di sostegno.

E’ a rischio il diritto allo studio dei ragazzi con bisogni educativi speciali e i diritti delle loro famiglie, tutelati dalla Legge n.104, che vuole garantire il più possibile la qualità dell’insegnamento. 

3/11/2017 I GIOVEDÌ del diritto alle cure socio-sanitarie

Giovedì 9 novembre, ore 16-17 si terrà il 2° presidio, promosso dalla Fondazione promozione sociale onlus e dalle associazioni aderenti al Csa - Coordinamento sanità e assistenza fra i movimenti di base.

Lo scopo è ricordare alla Giunta Chiamparino che ci sono in lista di attesa da anni e senza tempi certi di risposta almeno 30.000 anziani malati non autosufficienti e/o con Alzheimer o altra demenza e oltre 3.000  persone con disabilità intellettiva e/o autismo con limitata o nulla autonomia.

OGR-Officine Grandi Riparazioni: inaugurazione

8/9/2017

Immagine:  OGR-Officine Grandi Riparazioni: inaugurazione

La riapertura dello spazio di architettura industriale - recuperato e restituito alla città grazie all’impegno e alle risorse della Fondazione CRT - è prevista per il 30 settembre e accoglierà nuovi protagonisti e pubblici diversi, con una serie di esclusive nazionali e progetti realizzati ad hoc per l’occasione da 10 artisti internazionali.

 

Giorgio Moroder, Elisa, Ghali, Omar Souleyman, The Chemical Brothers, e il super gruppo Atomic Bomb! (per l’occasione con la partecipazione di Samuel) sono solo alcuni degli artisti che si alterneranno sul palco della nuova “Sala Fucine”, uno spazio di oltre 3.000 metri quadri che, per i tre sabati consecutivi del 30 settembre, 7 e 14 ottobre, darà ufficialmente il via alla programmazione di Arti Performative delle OGR.

Le persone in carrozzina potranno richiedere l’accredito per sé e per il proprio accompagnatore scrivendo all’indirizzo e-mail info@ogrtorino.it entro il 12 settembre. È richiesto il certificato di invalidità per effettuare la richiesta entro e non oltre il 12 settembre.

Le persone con disabilità, non in carrozzina, potranno ottenere i biglietti secondo le modalità di accredito descritte nel paragrafo “Istruzioni per l’uso”. Nella sala concerti, per norme di sicurezza in vigore, non saranno presenti sedute, ma saranno disponibili delle carrozzine, per agevolare gli spostamenti e la fruizione in sala, da richiedere preventivamente tramite mail.

Inoltrando la propria richiesta alla mail info@ogrtorino.it è possibile richiedere un servizio di accoglienza dedicato.

 

Protagonista, oltre alla musica, anche l’arte contemporanea, con tre progetti site-specific a firma di altrettanti grandi interpreti delle arti visive: a partire dal 30 settembre, infatti, la corte antistante l’ingresso delle OGR farà da cornice a un’installazione realizzata dall’artista sudafricano William Kentridge, che torna a confrontarsi con lo spazio pubblico in Italia, dopo la monumentale processione ricreata sulle sponde del Tevere a Roma nel 2016. All’interno delle Officine, invece, nasceranno due allestimenti pensati per dialogare con l’architettura e offrire ai visitatori un’esperienza degli spazi inedita e immersiva: la “Sala Fucine” ospiterà “On the Edge of Chaos”, installazione cinetica su larga scala realizzata dal collettivo creativo londinese United Visual Artists (UVA) che utilizzerà suoni, luci e movimento per interagire con il pubblico in modo sia individuale sia collettivo; di seguito, nei 2.700 metri quadri dell’area mostre di OGR, Patrick Tuttofuoco, artista italiano tra i più stimati della sua generazione, presenterà “Tutto Infinito”, un paesaggio futuristico rivestito di terra rossa e animato da totemiche sculture pensate e realizzate in collaborazione con i piccoli ospiti di CasaOz."

 

Fonte: ogrtorino.it

Con il contributo di

Compagnia di San Paolo
Fondazione CRT

menu dx Gli amici della Consulta su Facebook I video della Consulta su Youtube

CPD è socia aderente di 

 

Per essere sempre aggiornato sulle attività della Consulta, iscriviti alla nostra newsletter:
22/10/2014 "Se Arianna": storia di una famiglia

"Se Arianna" è il titolo di un libro che racconta la storia di una ragazzina di 19 anni con disabilità grave e della sua famiglia.

9/9/2014 Siamo belli anche noi

Un viaggio di Franco Fontana tra le opere di Palazzo Madama a Torino. Una mostra. Un libro: emozioni e riflessioni.

28/7/2014 L'uomo che dipingeva il silenzio

È il silenzio che circonda il protagonista di questo intenso romanzo, ha sempre vissuto nel silenzio, Augustin, perché è nato sordo. Il libro è stato finalista all’Orange Prize for Fiction.