punto okPunto pass
Aiutaci a segnalare le barriere della tua città, per migliorare l'agibilità di strade, mezzi e strutture!

3 dicembre 2015 - Giornata dedicata alle scuole

Organizzata in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2015. Tema di questa edizione “Tutti a scuola di Pari Opportunità”.

13/10/2017 Land(E)Scape the disabilities: Un paesaggio per Tutti

19 Ottobre 2017, Foro Boario di Nizza Monferrato, Piazza Giuseppe Garibaldi 40.

L’accessibilità nei siti UNESCO, esperienze e buone pratiche a confronto.

 

13/10/2017 La spesa accompagnata

Assistenza della spesa per persone in necessità anche temporanea: ipovedenti, persone con difficoltà di deambulazione, genitori con passeggino.

Il servizio è disponibile presso l’ipercoop di Torino in via Livorno, 51, martedì dalle 10.00 alle 12.00 e giovedì dalle 14.30 alle 16.30

 

13/10/2017 Ottobre mese della lotta all'afasia

Al via il programma che la Fondazione Carlo Molo con il patrocinio della Città di Torino organizza in occasione della Giornata Nazionale dell’Afasia.

Il 14-15-16 ottobre la Mole si illuminerà con la scritta “L’afasia ti lascia senza parole”

13/10/2017 Non fare il gradino! Monferrato per Tutti

Progetto dedicato a Paolo Osiride Ferrero. Verrà presentato il 22 ottobre 2017 alle ore 21.00, presso il Teatro Municipale di Casale Monferrato, in apertura del concerto “Sconfinando”, di e con Giorgio Conte che chiuderà la tre giorni del Festival del Turismo Responsabile di IT.A.CÀ Monferrato.


13/10/2017 Wetaxi e UICI per migliorare la mobilità

Taxi condiviso, Wetaxi e UICI insieme per facilitare gli spostamenti di ciechi e ipovedenti. L’app della start-up torinese ora si può usare con i comandi vocali e avverte il tassista della disabilità del cliente.

Giornata Nazionale delle persone con Sindrome di Down

6/10/2017

Immagine: Giornata Nazionale delle persone con Sindrome di Down

 

 

Le persone con sindrome di Down non hanno bisogni speciali. Hanno bisogni umani, gli stessi di chiunque altro: studiare, lavorare, avere delle opportunità, far sentire la propria voce ed essere ascoltati. Possono aver bisogno di un sostegno, qualche volta di assistenza vera e propria, ma questo non rende speciali le loro esigenze. Sono questi i temi a cui è dedicata la prossima edizione della Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down, promossa da CoorDown Onlus e in programma domenica 8 ottobre 2017.

La Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down si celebra ogni seconda domenica di ottobre, dal 2003, in tutta Italia con l’obiettivo di promuovere una cultura della diversità, abbattere i pregiudizi e difendere i diritti delle persone con sindrome di Down. Domenica 8 ottobre sarà possibile recarsi in una delle 200 piazze in tutta Italia, in prossimità di chiese e centri commerciali, dove i volontari e le famiglie delle associazioni aderenti al CoorDown offriranno un messaggio di cioccolato, realizzato con cacao proveniente dal commercio equo e solidale, in cambio di un contributo. In alcune città la campagna di raccolta fondi inizierà già da sabato 7 e proseguirà anche nei giorni successivi. Su coordown.it sono pubblicati gli appuntamenti promossi sul territorio per celebrare la Giornata Nazionale e tutte le piazze coinvolte nell’evento.

I fondi raccolti durante la Giornata saranno utilizzati per finanziare progetti di inclusione e autonomia dedicati a persone con sindrome di Down.

Con la campagna di quest’anno - il cui slogan è appunto “Uova di dinosauro a colazione? Questo sarebbe speciale” - ognuno può sostenere una migliore qualità della vita delle persone con sindrome di Down e contribuire a un futuro che riservi loro le possibilità di chiunque altro, a scuola, nel lavoro e nello sport.

L’obiettivo della Giornata Nazionale 2017, ancora una volta, è quello di contribuire a un profondo cambiamento culturale e favorire la partecipazione e la piena inclusione delle persone con sindrome di Down nel contesto sociale nel quale vivono. Riflettere sul fatto che la natura dei loro reali bisogni non abbia nulla di “speciale”, ma sia esattamente come quella di ciascuno di noi, ci sembra la premessa necessaria per un cambiamento di prospettiva, ma soprattutto il punto di partenza migliore per dare loro supporto nel percorso verso l’autonomia. «Un lavoro silenzioso, non urlato - spiega Antonella Falugiani, Presidente Nazionale di CoorDown Onlus - ha permesso in questi anni ai ragazzi con sindrome di Down di raggiungere grandi conquiste in una società che talvolta non è ancora pronta ad accoglierli e che troppo spesso li costringe a fare i conti con la discriminazione, lo stigma, il pregiudizio. Troppo spesso siamo andati avanti parlando di "loro" ma senza di "loro", ecco perché la consapevolezza dei profondi mutamenti sociali che stiamo vivendo, ci chiede di disegnare nuove modalità di azione Down è quindi un'occasione importante anche per la comunità: per riflettere, per crescere, per scrivere una storia che parla di futuro, possibilmente migliore. Insieme».

CoorDown vuole contribuire a segnare il cammino per il futuro dei ragazzi che rappresenta, ascoltandoli, affiancandoli, sostenendoli e riconoscendo il diritto di autorappresentarsi nel rispetto della loro dignità di persone, di studenti, di lavoratori, di cittadini.

Proprio per dare concretezza all’obiettivo dell’autorappresentazione, CoorDown ha istituito la Consulta, un gruppo interno all’associazione composto esclusivamente da ragazzi e ragazze con sindrome di Down che affianca il Comitato di Gestione nel dialogo con le istituzioni pubbliche e private, facendosi portavoce diretto di esigenze e bisogni specifici.

L’hashtag ufficiale della Giornata Nazionale è #GNPD2017 DEICHMANN CALZATURE rinnova ormai da nove anni il suo sostegno concreto al CoorDown, anche attraverso un progetto di integrazione nel mondo del lavoro grazie al quale ragazzi e ragazze con sindrome di Down possono avere la preziosa opportunità di svolgere tirocini lavorativi o essere collocati in maniera stabile presso l’azienda. Così avviene, ad esempio, nelle filiali di Mestre e Cinisello Balsamo.

COORDOWN ONLUS

Il Coordinamento Nazionale delle Associazioni delle persone con sindrome di Down, attivo fin dal 1987, si costituisce formalmente nel 2003 e rappresenta le associazioni che in Italia si occupano di tutelare i diritti delle persone con sindrome di Down, ponendosi come organismo ufficiale di confronto con tutte le Istituzioni. Il CoorDown promuove, ogni seconda domenica di ottobre, la consueta Giornata Nazionale delle persone con sindrome di Down e, il 21 marzo di ogni anno, il World Down Syndrome Day, anche attraverso la produzione di campagne internazionali di comunicazione sociale.

COMUNICARE E CONDIVIDERE

CoorDown crede e investe nella comunicazione di qualità. Negli ultimi anni, in collaborazione con le agenzie di pubblicità Saatchi & Saatchi e Publicis North America, ha realizzato campagne innovative e coraggiose, che hanno ricevuto i più ambiti riconoscimenti. Gli ultimi progetti, promossi in occasione della Giornata Mondiale sulla sindrome di Down del 21 marzo, sono stati premiati con un totale di 20 leoni, di cui 9 d’oro, al Festival Internazionale della Creatività di Cannes. Per il World Down Syndrome Day 2017, CoorDown ha lanciato la campagna internazionale #NotSpecialNeeds, che ha visto la partecipazione, fra gli altri, della giovane attrice statunitense Lauren Potter. Scopri e condividi tutte le nostre campagne sul sito www.coordown.it e sul canale www. youtube.com/CoorDown.

 

Fonte

Ufficio Stampa CoorDown Onlus: 

Oreste Torre m. +39 3494983469

ufficiostampa@coordown.it

www.coordown.it

 

Con il contributo di

Compagnia di San Paolo
Fondazione CRT

menu dx Gli amici della Consulta su Facebook I video della Consulta su Youtube

CPD è socia aderente di 

 

Per essere sempre aggiornato sulle attività della Consulta, iscriviti alla nostra newsletter:
22/10/2014 "Se Arianna": storia di una famiglia

"Se Arianna" è il titolo di un libro che racconta la storia di una ragazzina di 19 anni con disabilità grave e della sua famiglia.

9/9/2014 Siamo belli anche noi

Un viaggio di Franco Fontana tra le opere di Palazzo Madama a Torino. Una mostra. Un libro: emozioni e riflessioni.

28/7/2014 L'uomo che dipingeva il silenzio

È il silenzio che circonda il protagonista di questo intenso romanzo, ha sempre vissuto nel silenzio, Augustin, perché è nato sordo. Il libro è stato finalista all’Orange Prize for Fiction.