punto okPunto pass
Aiutaci a segnalare le barriere della tua città, per migliorare l'agibilità di strade, mezzi e strutture!

3 dicembre 2015 - Giornata dedicata alle scuole

Organizzata in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2015. Tema di questa edizione “Tutti a scuola di Pari Opportunità”.

21/5/2018 Contratto di Governo e Persone con disabilità

Leggendo la bozza del “Contratto per il Governo di Cambiamento” fra Lega e Movimento 5 Stelle, che dovrebbe guidare l’azione del prossimo Esecutivo, concentriamo la nostra attenzione sui passaggi che riguardano la disabilità.

18/5/2018 Qui non trovi barriere, ma solo sorrisi!

Orbassano, sabato 26 maggio, dalle 15.30 alle 18.30 in via Roma, Confesercenti Torino e Provincia e CPD metteranno a disposizione di tutti, carrozzine, maschere oscurate e pedane a uso puramente dimostrativo, per provare in prima persona la disabilità e scoprire da vicino la reale accessibilità dei negozi di Via Roma.

18/5/2018 Visioni fra cielo e terra: Giorgio Barbero & C.

Mostre, visite guidate, incontri e laboratori, diverse sedi dal 23 maggio al 17 giugno 2018 a cura di Tea Taramino e Alessia Panfili di Forme in bilico. Un progetto di Opera Barolo / PARI / Polo delle Arti Relazionali e Irregolari: Palazzo Barolo e Housing Giulia Città di Torino: InGenio Arte Contemporanea, InGenio bottega d’arti e antichi mestieri e Passepartout

18/5/2018 Volontarie e Volontari della CPD

Ieri, 17 maggio 2018, rinfresco con gran parte delle nostre Volontarie e dei nostri Volontari per condividere insieme l'onoreficenza assegnata dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla Consulta per i suoi 30 anni di attività. Un grazie a tutte e a tutti voi!

 

11/5/2018 I servizi di emergenza siano accessibili

Appello delle associazioni al Consiglio europeo, che propone di includere e applicare i requisiti di accessibilità ai servizi di emergenza, attualmente per lo più inaccessibili a molte persone con disabilità. Le organizzazioni: "Chiedere aiuto è un diritto". 

30 anni della CPD

14/4/2018

Immagine: 30 anni della CPD

“Che cosa mi dà più fastidio? Chi, potendo trovare soluzioni per migliorare la vita delle persone con disabilità, non lo fa per indifferenza e pigrizia”

Paolo Osiride Ferrero, Presidente storico della CPD

30 è un’età in cui si diventa grandi, in cui si comincia a fare i conti con gli obiettivi raggiunti e i traguardi ambiti, in cui si prende sempre maggiore familiarità con lo stato di “adulto”. Si continuano ad affrontare le battaglie con lo stesso fervore e l’incoscienza dell’adolescenza ma con una maturata responsabilità verso gli obiettivi che devono diventare concreti risultati e modalità di cambiamento. La maturità si esprime altresì in scelte sempre più consapevoli e mirate che ispirano nuovi sistemi di concepirsi e immaginarsi, consapevoli dei propri difetti, delle proprie virtù e delle proprie responsabilità, in un continuo aggiornamento della prospettiva per individuare punti di vista insoliti e innovativi che conducono a soluzioni efficaci. Si impara a sfruttare tutte le occasioni senza aspettare di essere pronti e che la società sia pronta a cambiare nella consapevolezza che le conquiste radicali possono avvenire anche in maniera sorprendente, a volte anche grazie all’impegno e alla passione di pochi. Si accetta di fallire per ripartire a tracciare un diverso percorso di fermarsi per poi stravolgere e ricominciare sempre ascoltando e confrontandosi con i validi compagni di viaggio che in questi 30 anni sono stati punti di riferimento, di confronto, conforto e, quando necessario, di scontro.

Dal 1988 a oggi abbiamo percorso strade in salita, assistito a inaspettati cambiamenti e mai abbassato la guardia per tutelare i diritti delle persone con disabilità nel rispetto delle pari opportunità e dell’autodeterminazione. Ogni anno vengono offerte oltre 1.000 consulenze gratuite grazie al servizio d’ascolto Punto OK. Il lavoro portato avanti ci restituisce una città che presenta un buon livello di attenzione verso le fragilità e buon grado di accessibilità e fruibilità, con servizi e offerte sempre più mirate a rispondere ai bisogni di tutti.

In questo nostro viaggio tra le vie delle città abbiamo ripercorso la strada vissuta sempre con uno sguardo verso i chilometri ancora da percorrere. Il pullman elettrico messo a disposizione dalla GTT ci ha condotto in alcuni luoghi significativi per la storia della CPD e della Città.

Il Centro Servizi per il Volontariato – Vol.To è da sempre la realtà con la quale abbiamo potuto valorizzare l’importanza del Volontariato. La forza e la presenza costante sul territorio della nostra associazione è garantita proprio grazie all’impegno determinato dei nostri Volontari, una squadra presente che vince battaglie importanti sempre con il sorriso e la dedizione. Con la GTT - Gruppo Torinese Trasporti S.p.A. abbiamo un dialogo costante per rendere accessibile e fruibile il servizio. La salda collaborazione consente di offrire un’accoglienza progettata a rispondere alle esigenze dei viaggiatori con diverse disabilità. La mobilità è uno dei settori più fervidi della CPD che con il progetto Punto Pass riesce a offrire 5.000 servizi di trasporto cittadino gratuito a persone con disabilità verso i luoghi di cura ogni anno. Stesso rapporto collaborativo è attivo con ATC - Agenzia Territoriale per la Casa Torino, per provare a rispondere alle molteplici richieste di abbattimento barriere architettoniche ed emergenze abitative che caratterizzano il nostro tempo. Con il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli la CPD condivide da oltre 10 anni un percorso pluriennale all’insegna di comuni intenti e valori per una cultura per tutti. Questo dialogo ha portato alla realizzazione di grandi azioni corali, in occasione delle celebrazioni della Giornata Internazionale delle Persone con disabilità e a incontri e discussioni, tra cui il Tavolo culturaccessibile avviato nel 2010, che ha realizzato il Manifesto per la cultura accessibile a tutti per promuovere e diffondere una sempre maggiore fruizione e accessibilità culturale per i diversi pubblici.  Un decalogo che è stato fonte di ispirazione per molti nuovi progetti, come il recente sviluppo delle Linee guida per realizzare eventi inclusivi nelle OGR – Officine Grandi Riparazioni, documento redatto nel 2017 in collaborazione tra Fondazione CRT, OGR – Officine Grandi Riparazioni, e IsITT - Istituto Italiano per il Turismo per Tutti. Il Duomo di Torino rappresenta l’oggetto di una battaglia iniziata e portata avanti con determinazione dallo storico Presidente Paolo Osiride Ferrero ma, a oggi, purtroppo non sono state ancora apportate le modifiche strutturali necessarie per un’accessibilità incondizionata. La Mole Antonelliana, indiscusso simbolo cittadino ed esempio di accessibilità e di attenzione prestata per i visitatori con disabilità. Il suo valore turistico regionale è volto a una programmazione di offerte for all.

Il Presidente GABRIELE PIOVANO: "Essere Presidente della CPD in questa importante ricorrenza è per me un vero onore. Da poco sono stato eletto e oltre alla grande responsabilità ho sin da subito sentito un forte coinvolgimento. Paolo Osiride Ferrero, presidente storico della CPD, è riuscito negli anni a costruire ingranaggi, processi e un’affiatata squadra che nonostante la sua assenza continua a lavorare facendo di valori condivisi il motore trainante. 30 anni di battaglie, confronti, dialoghi per raggiungere risultati tangibili nella tutela dei diritti delle persone con disabilità. Questo viaggio ha portato a una trasformazione radicale nel nostro territorio della cultura legata al mondo della disabilità. Si opera in modo capillare, a tutti i livelli, per superare una mentalità legata all’assistenzialismo. Si lotta per la tutela dei diritti, ma anche perché ognuno diventi sempre più consapevole dei propri doveri. L’obiettivo ambizioso rimane quello di vedere tutelati tutti i diritti legati al quotidiano, dal tempo libero al lavoro, dalla mobilità alle relazioni, dall’accesso all’informazione alla fruizione della cultura, dallo sport all’istruzione, dalla salute alla partecipazione alla vita pubblica. Lavorare in rete, in stretta sinergia con diverse realtà del territorio è per me la forza del cambiamento. Coinvolgere la cittadinanza è la spinta per fare in modo che si guardi con occhi diversi per costruire un presente consapevole".

È un piacere festeggiare e spegnere queste importanti candeline insieme a tutti voi. Vi aspettiamo al prossimo compleanno importante dei 40 anni.

Fonte: Ufficio Stampa CPD

Con il contributo di

Compagnia di San Paolo
Fondazione CRT

menu dx Gli amici della Consulta su Facebook I video della Consulta su Youtube

Per essere sempre aggiornato sulle attività della Consulta, iscriviti alla nostra newsletter:
22/10/2014 "Se Arianna": storia di una famiglia

"Se Arianna" è il titolo di un libro che racconta la storia di una ragazzina di 19 anni con disabilità grave e della sua famiglia.

9/9/2014 Siamo belli anche noi

Un viaggio di Franco Fontana tra le opere di Palazzo Madama a Torino. Una mostra. Un libro: emozioni e riflessioni.

28/7/2014 L'uomo che dipingeva il silenzio

È il silenzio che circonda il protagonista di questo intenso romanzo, ha sempre vissuto nel silenzio, Augustin, perché è nato sordo. Il libro è stato finalista all’Orange Prize for Fiction.