punto okPunto pass
Aiutaci a segnalare le barriere della tua città, per migliorare l'agibilità di strade, mezzi e strutture!

3 dicembre 2015 - Giornata dedicata alle scuole

Organizzata in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2015. Tema di questa edizione “Tutti a scuola di Pari Opportunità”.

13/7/2018 Santa Messa in memoria di Paolo Osiride Ferrero

Giovedì 19 luglio 2018 alle ore 18.00 presso il Duomo di Torino si celebrerà una messa in ricordo del professor Paolo Osiride Ferrero, storico presidente della Consulta ad un anno dalla scomparsa.

13/7/2018 Nodo Territoriale contro le discriminazioni

La Consulta per le Persone in Difficoltà è ufficialmente parte del Nodo Territoriale contro le discriminazioni promossa dalla Città Metropolitana di Torino.

13/7/2018 "Guida agli interventi a favore delle persone disabili"

La Regione Piemonte ha predisposto anche quest’anno la “Guida agli interventi a favore delle persone disabili". E’ consultabile on line e le copie cartacee sono disponibili presso le sedi degli Uffici per le relazioni con il pubblico.

6/7/2018 Riserva di sosta ad personam

La Delibera del 7 marzo 2017 in materia di criteri di assegnazione di stalli ad personam sta portando disagi a diverse persone con disabilità e alle loro famiglie. La CPD chiede ufficialmente di aprire un tavolo di discussione con l'assessore finalizzato al miglioramento della delibera.

6/7/2018 Ambulatorio per persone con disabilità a rischio!

La CPD esprime la sua preoccupazione per l'ambulatorio di Transitional Care delle Molinette che da marzo scorso non accetta più prenotazioni per prime visite. S’impegnerà al fianco delle associazioni affinché l’ambulatorio possa ritornare al suo normale funzionamento per garantire i diritti di cura delle persone con disabilità intellettiva e autismo.

Oncogeriatria e la cura dei tumori dell'anziano

29/6/2018

Immagine: Oncogeriatria e la cura dei tumori dell'anziano

Sabato 30 giugno 2018  a Pallanza (VB), si terrà il convegno della Senior Piemonte Federanziani della Fondazione Giorgio Amendola e Carlo Levi di concerto con la rete Oncologica del Piemonte e della Valle d'Aosta per i celebrare i 20 anni dalla sua e i 40 anni del Servizio Sanitario Nazionale.

La Senior Piemonte Federanziani è fortemente mobilitata per fare da pungolo allo Stato, in modo tale che lo stesso non si tiri indietro, ma con determinazione ed autorevolezza istituzionale si impegni ad effettuare una campagna di formazione e di informazione per irrobustire un corretto utilizzo delle risorse umane, economiche, infrastrutturali, salvaguardando la legge n. 883 del 23.12.1978.

Una vera riforma, la più importante conquista di Stato Sociale del 900 italiano. Al Convegno si discuterà, soprattutto, di: - cos'è la Rete Oncologica e i suoi Centri Assistenza Servizi presso le ASL e i suoi distretti sanitari regionali. Lo descriveranno con autorevole chiarezza i nostri relatori:
Descrizione - Superare le disomogeneità territoriali, a livello di servizi sanitari e prestazioni erogate; - raggiungere standard di trattamento sempre più elevati; - semplificare le fasi di accesso ai servizi, da parte del paziente, e lo sviluppo dei percorsi di diagnosi e terapia; - avvicinare i servizi al contesto di vita della persona bisognosa di cura, - individuare percorsi diagnostico-terapeutici e assistenziali uniformi e coerenti; - sviluppare un'attività di ricerca sempre più all'avanguardia con il conseguente trasferimento dei risultati ottenuti in ambito civile.

La Rete Oncologica del Piemonte e della Valle d'Aosta è un sistema di cura e assistenza interamente dedicato alle persone affette da patologie tumorali. Il primo riferimento del paziente e dei suoi familiari per l'assistenza e l'orientamento tra le strutture ospedaliere è il Centro Accoglienza e Servizi (Cas). Al Cas si ricevono informazioni sui servizi, le modalità di accesso, le prenotazioni, il supporto per affrontare la malattia. Il Centro si occupa di assistere anche dal punto di vista burocratico l'iter del paziente.

La Rete Oncologica consente di essere seguiti dal Gruppo Interdisciplinare di Cure (Gic), un'equipe medica composta di professionisti di diverse specializzazioni, che segue il paziente, stabilendo i percorsi di cura più appropriati attraverso una visione complessiva della persona malata. Il paziente che desideri accedere alla Rete Oncologica può rivolgere ai Centri Accoglienza e Servizi (Cas) presenti sul territorio. I percorsi di accesso alla Rete si possono diversificare a seconda che il paziente vi giunga su indicazione del proprio medico di famiglia o dello specialista, per iniziativa personale o, ancora, provenendo da un reparto ospedaliero. Per maggiori informazioni e recapiti è possibile consultare il sito intemet dedicato.

Scairca qui il programma del convegno

fonte: Verbanianotizie.it

 

Con il contributo di

Compagnia di San Paolo
Fondazione CRT

menu dx Gli amici della Consulta su Facebook I video della Consulta su Youtube

Per essere sempre aggiornato sulle attività della Consulta, iscriviti alla nostra newsletter:
22/10/2014 "Se Arianna": storia di una famiglia

"Se Arianna" è il titolo di un libro che racconta la storia di una ragazzina di 19 anni con disabilità grave e della sua famiglia.

9/9/2014 Siamo belli anche noi

Un viaggio di Franco Fontana tra le opere di Palazzo Madama a Torino. Una mostra. Un libro: emozioni e riflessioni.

28/7/2014 L'uomo che dipingeva il silenzio

È il silenzio che circonda il protagonista di questo intenso romanzo, ha sempre vissuto nel silenzio, Augustin, perché è nato sordo. Il libro è stato finalista all’Orange Prize for Fiction.