punto okPunto pass
Aiutaci a segnalare le barriere della tua città, per migliorare l'agibilità di strade, mezzi e strutture!

3 dicembre 2015 - Giornata dedicata alle scuole

Organizzata in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2015. Tema di questa edizione “Tutti a scuola di Pari Opportunità”.

19/4/2019 Per gli amici della CPD: agevolazioni su Natturalclub

La CPD Consulta per le Persone in Difficoltà ha deciso di regalare a tutti i suoi amici e coloro che la seguono agevolazioni per il benessere della persona grazie alla collaborazione con NatturalClub.com

19/4/2019 BUONA PASQUA!

La CPD Consulta per le Persone in Difficoltà è lieta di fare a tutti voi i nostri migliori auguri di Pasqua. 

19/4/2019 Nuove tariffe per il servizio taxi a Torino

Grandi novità per quanto riguarda il servizio taxi con pedana della città di Torino. Dal 1 aprile al 1 ottobre in via sperimentale verranno adottate delle nuove tariffe. 

esigenze di mobilità con il servizio taxi delle persone diversamente abili che si trovano sul
proprio territorio.
12/4/2019 Nuovi LEA, Conferenza Stampa – Torino, 18 aprile

Giovedì 18 aprile 2019 alle ore 11.30 presso il Centro Servizi Vol.To in Via Giolitti n. 21, il CSA – Coordinamento Sanità e Assistenza e la Fondazione Promozione Sociale Onlus terranno una Conferenza Stampa sui nuovi LEA – Livelli Essenziali di Assistenza su cui si è recentemente pronunciato il Consiglio di Stato. 

9/4/2019 Un vero successo con "Affetti clinici"

Ambientata in una clinica un po' particolare, dove la salute dei pazienti è l'ultimo dei pensieri di chi la gestisce, "Affetti clinici", in scena ieri, lunedì 8 aprile al Teatro Alfieri di Torino, è una commedia degli equivoci ironica, sarcastica e dissacrante che ha condotto il pubblico, con un sorriso amaro, tra i limiti e le contraddizioni della società del nostro tempo.

La donna che insegna a toccare il suono

18/5/2011

Immagine: La donna che insegna a toccare il suono

Si è svolto il 12 maggio alle ore 21 a Roma il concerto  ‘Il suono della Terra’ di Evelyn Glennie, la percussionista e compositrice scozzese sorda dall’età di 8 anni. Dame Evelyn ha incontrato i responsabili delle Associazioni, i volontari e tutte le persone che lavorano con i disabili, per ascoltare l’esempio di una persona che nella vita è riuscita a superare quello che a volte può essere un ostacolo e diventare una grande musicista.

Evelyn è una percussionista famosa e nonostante il danno all’udito la chiamano a suonare orchestre di tutto il mondo. Per lei la musica é vibrazione interna del corpo, qualcosa in cui sprofonda, che ogni volta è diverso e la fa sentire una cosa sola con la bacchetta e il tamburo, come fossero prolungamenti di sé. Evelyn Glennie suona le percussioni e perciò è normale che senta la musica come vibrazione. Ciò che è meno comune in lei è l'incapacità di sentirla in altro modo, e cioè come tutti gli altri.
Spiega che "ognuno ha la sua frequenza cui è più sensibile e che deve scoprire, partendo dalle più basse, che sono le più facili da avvertire, e quando l’ha scoperta la deve sviluppare, deve lavorarci coinvolgendo tutto il corpo». Ma anche che, se vuole essere libero e indipendente, un sordo deve imparare a leggere il movimento delle labbra e non il sistema ghettizzante del linguaggio dei segni.

Fonte: La stampa

Con il contributo di

Compagnia di San Paolo
Fondazione CRT

menu dx Gli amici della Consulta su Facebook I video della Consulta su Youtube

Per essere sempre aggiornato sulle attività della Consulta, iscriviti alla nostra newsletter:
22/10/2014 "Se Arianna": storia di una famiglia

"Se Arianna" è il titolo di un libro che racconta la storia di una ragazzina di 19 anni con disabilità grave e della sua famiglia.

9/9/2014 Siamo belli anche noi

Un viaggio di Franco Fontana tra le opere di Palazzo Madama a Torino. Una mostra. Un libro: emozioni e riflessioni.

28/7/2014 L'uomo che dipingeva il silenzio

È il silenzio che circonda il protagonista di questo intenso romanzo, ha sempre vissuto nel silenzio, Augustin, perché è nato sordo. Il libro è stato finalista all’Orange Prize for Fiction.