punto okPunto pass
Aiutaci a segnalare le barriere della tua città, per migliorare l'agibilità di strade, mezzi e strutture!

3 dicembre 2015 - Giornata dedicata alle scuole

Organizzata in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità 2015. Tema di questa edizione “Tutti a scuola di Pari Opportunità”.

17/5/2019 Arcivescovo di Torino e mondo della disabilità

Santa Messa, lunedì 27 maggio 2019 ore 16.30 presso la Chiesa Grande, Piccola Casa della Provvidenza -  Cottolengo, Via San pietro in Vincoli 2, Torino.

 

10/5/2019 Fish Piemonte, incontro e confronto per le elezioni

L'incontro si terrà il 21 Maggio 2019 dalle ore 18.00 alle ore 21.00 presso L'Educatorio della Provvidenza Sala Arancio Corso Trento 13, Torino

3/5/2019 Basta poco! Donate il 5x 1000 alla CPD!

Basta poco per fare molto! Dona il 5x1000 alla Consulta per le Persone in Difficoltà al CF 97527910018.

3/5/2019 Corso di Formazione Normativa

Martedì 21 e Mercoledì 22 Maggio presso il Centro Servizi per il Volontariato Vol.To. in via Giolitti 21, Torino.

Formatore sarà il dott. Carlo Giacobini direttore responsabile di HandyLex.org, direttore editoriale di Superando.it, responsabile uff stampa FISH, del Centro documentazione legislativa UILDM e di IURA (Agenzia per i diritti delle persone con disabilità – UICI).

2/5/2019 Io per Lei. In piazza con UILDM e Telethon

"Io per lei” è un invito alla mobilitazione collettiva, una richiesta d’impegno talmente alta e forte da non lasciare indifferente nessuno, donne e uomini. Scegliere di sostenere Fondazione Telethon e UILDM con i Cuori di biscotto vuol dire compiere un atto di vera solidarietà verso le mamme “rare”.

il 4 e 5 Maggio in più di 1600 piazze i volontari UILDM e Fodazione Telethon ti aspettano al fianco delle mamme che lottano contro le malattie gentiche rare.

L'uomo che dipingeva il silenzio

28/7/2014

Immagine: L'uomo che dipingeva il silenzio

Iasi, Romania, inizi degli anni Cinquanta: un uomo giunge alla stazione ferroviaria e si trascina all’ospedale dove viene soccorso dalle infermiere, estenuato dalla tosse. Non ha documenti, non parla. La caposala Adriana intuisce che potrebbe essere sordo e Safta lo riconosce pur senza rivelarne l’identità: è Tinu, come lo chiamava affettuosamente quando erano bambini.

Cercando di comunicare con lui, la donna inizia a ricordare ad alta voce vicende sepolte come se l’amico d’infanzia potesse udirla e la sua presenza silenziosa potesse accoglierne il dolore. Augustin diventa paradossalmente l’ascoltatore a cui consegnare con fiducia segreti e memorie. Così si svelano le vicende dei due protagonisti: Augustin, che impara a usare la matita come la bacchetta di un rabdomante con cui intercettare la realtà e fissarla in forme del bello, e Safta, che sotto gli abiti da servizio cela ferite profonde di sogni disillusi.

In questo gioco di prospettive la storia si snoda alternando diversi scenari temporali e geografici: tra Iasi e Poiana riemerge la vita agiata dei Valeanu in contrasto con le fatiche quotidiane di domestici e contadini. Il passato viene intravisto attraverso la nostalgia, mentre nel grigiore del presente gli essere umani scontano sulla propria pelle le esperienze vissute, trasformandosi in altre persone: «Abbiamo tutti tante di quelle identità, di questi tempi... C’è la persona che siamo dentro di noi, quella che eravamo in passato e poi quella che appare agli occhi degli altri».

Il libro costa €20,00

Fonte: superabile.it

Con il contributo di

Compagnia di San Paolo
Fondazione CRT

menu dx Gli amici della Consulta su Facebook I video della Consulta su Youtube

Per essere sempre aggiornato sulle attività della Consulta, iscriviti alla nostra newsletter:
22/10/2014 "Se Arianna": storia di una famiglia

"Se Arianna" è il titolo di un libro che racconta la storia di una ragazzina di 19 anni con disabilità grave e della sua famiglia.

9/9/2014 Siamo belli anche noi

Un viaggio di Franco Fontana tra le opere di Palazzo Madama a Torino. Una mostra. Un libro: emozioni e riflessioni.

28/7/2014 L'uomo che dipingeva il silenzio

È il silenzio che circonda il protagonista di questo intenso romanzo, ha sempre vissuto nel silenzio, Augustin, perché è nato sordo. Il libro è stato finalista all’Orange Prize for Fiction.