Settore Turismo per Tutti

Home Cosa facciamo Altre progettualità Settore Turismo per Tutti
Settore Turismo per Tutti

Settore Turismo per Tutti

CHI SIAMO

Il Settore CPD – TURISMO per TUTTI è un team multidisciplinare costituito da architetti e tecnici esperti in materia di superamento delle barriere architettoniche, progettazione inclusiva e accessibilità turistica, da consulenti e professionisti di marketing, comunicazione e promozione turistica e da persone con disabilità.

Il Settore opera oggi su diversi fronti: formazione e sensibilizzazione sulle tematichedell’accessibilità turistica, dell’accoglienza for all e della promozione turistica in chiave inclusiva rilevazione e valutazione dell’accessibilità degli eventi e delle risorse turistiche in un’ottica for all e redazione di percorsi di miglioramento della fruibilità sia per singole strutture sia per destinazioni ideazione e promozione di proposte turistiche for all in collaborazione con tour operator incoming specializzati

L’attività del Settore TURISMO per TUTTI si è ampliata negli anni dal progetto Turismabile a iniziative legate alla promozione dell’inclusione sociale delle persone con disabilità nel contesto naturalistico (progetto PARCHI per TUTTI), culturale (Manifesto della Cultura accessibile a Tutti, APP – Torino Tour for All) e nell’organizzazione di eventi (progetto EVENTI senza FRONTIERE) e proposte turistiche, anche di respiro europeo (progetto STRING – Smart Tourist Routes for Inclusive Groups).

La CPD è oggi un leader del Turismo per Tutti in Piemonte e un attore protagonista nel panorama del turismo accessibile italiano ed europeo.

TURISMABILE

TURISMABILE è un progetto finanziato dalla Regione Piemonte – Assessorato al Turismo e realizzato dal Settore Turismo per Tutti della CPD – Consulta per le Persone in Difficoltà Onlus. Turismabile è un’iniziativa, unica in Italia, che dal 2007 è impegnata su diversi fronti nelmiglioramento dell’accessibilità turistica piemontese e nella promozione del Piemonte come destinazione for all. Turismabile è stato uno dei primi progetti in Italia a considerare il turismo accessibile in un nuova accezione: non più, solo, un albergo privo di barriere architettoniche ma un territorio che consideri la buona fruibilità delle proprie risorse come un elemento fondante e imprescindibile della qualità della propria offerta.

Non ci può essere buona accessibilità senza una vera accoglienza … non ci può essere accoglienza turistica se non c’è accessibilità per tutti!

Turismabile ha contribuito in modo significativo a cambiare in Piemonte e in Italia la prospettiva rispetto al tema, generando l’evoluzione dal turismo accessibile al turismo per tutti. Un cambio culturale fondato su un principio sostanziale: l’assenza di barriere architettoniche non è l’obiettivo del turismo accessibile ma la base fondante di una destinazione ospitale e accogliente per tutti.

Elementi innovativi e punti di forza del progetto sono:

  • La capacità di operare su scala regionale sviluppando sinergie e collaborazioni con tutti i soggetti della filiera turistica (ATL, operatori della ricettività, associazioni di categoria, tour operator, consorzi turistici, musei, parchi, ecc)
  • Lo sviluppo della Catena dell’Accessibilità volta a rendere fruibili e godibili da tutti, indipendentemente dalle specifiche esigenze e abilità, tutti gli anelli di una vacanza (ricettività, ristorazione, trasporti, attività culturali, sportive, ludiche, informazioni, ecc). Il database Turismabile conta oggi oltre 800 risorse turistiche piemontesi ad alta fruibilità
  • L’adozione di un approccio collaborativo e non punitivo-ispettivo nei confronti degli operatori turistici. Mettersi al fianco di albergatori e operatori cercando di valorizzare l’esistente in un’ottica for all sviluppando proposte, soluzioni e accorgimenti che, anche a costi contenuti, possono migliorare la qualità della fruibilità: questo il modus operandi del progetto
  • Lo sviluppo di un approccio inclusivo che sappia superare il semplice rispetto normativo considerando invece la fruibilità e la godibilità di un territorio da parte di un pubblico ampio e diversificato che comprenda anche persone con disabilità, intolleranze alimentari, neonati, bambini, anziani, diabetici, ecc
  • Considerare la fruibilità turistica come il giusto connubio tra accessibilità strutturale, accesso all’esperienza (possibilità di partecipazione attiva e soddisfacente alle attività sviluppate in una risorsa o territorio indipendentemente dalle specifiche esigenze o abilità) e accesso all’informazione (informazioni chiare, complete e affidabili divulgate su supporti accessibili), investendo nel progressivo miglioramento su tutti i fronti

Per contattarci:

Tel 011 198 62 570
Fax 011 3187656
www.turismabile.it
turismabile@cpdconsulta.it

Call Now Button
Carattere
Contrasto